La prima cosa che colpì Brandibacco ed Ayame all'uscita della locanda fu l'aria calda tipica della stagione. Per strada sembrava non esserci nessuno. Brandibacco ed Ayame allora s'incamminarono. Pochi passi e da dietro un angolo che incrociava un'altra strada spuntarono due guardie di pattuglia. Erano a poche decine di metri e non c'era tempo per nascondersi, cambiare strada o tornare indietro. L'unica soluzione era quella di proseguire dritti come se nulla fosse.

Read more: CAMPAGNA OLD D&D - UN PROBLEMA SORGE AD OVEST - 25/08/1000 DI - DuNgEoN mAsTeR

Non sarebbe stata una notte di riposo... nonostante la stanchezza per le innumerevoli vicissitudini della giornata precedente, ricca di combattimenti, incontri e... colpi di scena!
Sì, perché non si poteva definire altrimenti la comparsa di quei sei misteriosi (?) individui che aveva dato agli Artigli del Drago una notevole mano per concludere felicemente la missione e... portare a casa la pelle, per tutta l'erba pipa di tutti i Decumani!
Ma la missione era davvero conclusa? Pareva proprio di no, in quanto proprio i loro alleati erano stati categorici: "Il Barone non deve essere ucciso..." Sembrava esserci qualcosa di profetico in quelle parole, e se la loro salvezza era dovuta all'intervento di quegli strani (?) figuri, avrebbero dovuto seguire certamente quel consiglio e non lasciare che il Barone venisse giustiziato, come la Duchessa si apprestava a fare! E di lì a poche ore, per giunta!
A complicare il tutto, oltre all'ormai cronica assenza di Hengist e la recente... scomparsa di Riddack, anche Morgon se n'era andato la sera prima (ma dove? E quando sarebbe tornato?), pertanto la responsabilità ricadeva ora tutta sulle spalle di Brandibacco, Ayame e Pikel!
Dato che il Nano si trovava al castello, Brandibacco, visto che di dormire non se ne parlava affatto, decise di recarsi nella stanza di Ayame per decidere il da farsi...
Era da poco passata la mezzanotte, e probabilmente anche la Sacerdotessa non stava dormendo: infatti non appena l'halfling bussò alla porta della sua stanza Ayame gli aprì immediatamente e lo fece entrare, non prima di aver controllato che nessuno li spiasse...

Read more: CAMPAGNA OLD D&D - UN PROBLEMA SORGE AD OVEST - 25/08/1000 DI - Brandibacco

NON GDR
Giusto per dare un poco di completezza all'apparizione dei sei avventurieri che insieme con voi hanno combattuto nella sala del trono del castello di Forte Destino, anche se c'è poco sa svelare.

GDR
Nel frattempo, in un altro luogo, in un'altra epoca, una leggera distorsione dell'energia magica che permeava la stanza preannunciò un evento, che si manifestò di lì a pochi istanti.
 
L'apparire di un varco di luce generò uno spostamento d'aria che fece sollevare in aria tutte le pergamene e fece si che le pagine dei libri lasciate aperte, iniziassero a muoversi al'impazzata come se piccoli esseri invisibili avessero iniziato a sfogliarle velocemente.
 
Le sei figure passarono il varco di luce ed un poco stremati ripreseto fiato, in attesa che il mago chiudesse il varco. I fogli di carta, per un brebe istante di tempo, si fermarono sospesi in aria, tutto si fermò. L'unico movimento fu quello del mago. Terminò il gesto che stava compiendo con il braccio, abbassandolo e stringendo la mano aperta in pugno. Il portale svanì e lo scorrere del tempo prese a fluire.
 
"Bhè... allora?" domandò la figura di un Achab, il capitano della Maelstrom, parecchio invecchiato. "Li avete...Bhè... vi siete trovati?"

 

 

Read more: CAMPAGNA OLD D&D - UN PROBLEMA SORGE AD OVEST - 24/08/1000 DI - DuNgEoN mAsTeR

Disclaimer

Laddove non specificato, il copyright delle immagini pubblicate è dei rispettivi autori e/o editori.